La Musica può fare 2017 a sostegno de “La Fabbrica” – Cooperativa Sociale “Federico Ozaman”

COMUNICATO STAMPA

 

Il Club 33 Giri presenta il festival: ‘La Musica può fare’   6a edizione a sostegno de “La Fabbrica” – Cooperativa Sociale “Federico Ozaman”

Ospiti musicali

Bruno Bavota – Discoverland – Blindur – Fitness Forever

Domenica 18 giugno 2017 

Villa Cristina – Via G. Cappabianca, Santa Maria Capua Vetere (Ce)

 

L’associazione culturale no profit Club 33 Giri è lieta di annunciare la sesta edizione de  “La Musica può fare”, il festival di musica e arte a sostegno del sociale da lei ideato e organizzato. I cancelli di Villa Cristina, in via G. Cappabianca,  a Santa Maria Capua Vetere (Ce),  si apriranno domenica 18 giugno 2017 a partire dalle 17. Parte del ricavato dell’evento sarà donato quest’anno a “La Fabbrica” – Cooperativa Sociale “Federico Ozaman” di Caserta.  Ospiti musicali del festival saranno: il pianista Bruno Bavota, il progetto Discorveland di Roberto Angelini e Pier Cortese, il duo Blindur e la band Fitness Forever.

 

Per il sesto anno consecutivo “La Musica può fare” proporrà al suo pubblico sette ore tra musica, giocoleria, performance teatrali, aree tematiche, area stands e mostre fotografiche e pittoriche in un mix esplosivo e contagioso di gioia e allegria. Seguiranno aggiornamenti sul programma nelle prossime comunicazioni.

 

Come ogni anno il festival sposa un progetto a carattere sociale. Il centro diurno “La Fabbrica”, inaugurato a settembre 2016, è nato dalla cooperativa sociale “Federico Ozaman” in sinergia con la Cooperativa sociale “Il giro del mondo” ed è rivolto a soggetti in condizione di disabilità per i quali non è prevedibile, nel breve periodo, un percorso di inserimento lavorativo o formativo. Il centro è aperto alla comunità, con funzioni di accoglienza e supporto alla famiglia ed è teso a promuovere interventi educativi e abilitativi con progetti personalizzati, perseguendo la finalità dell’integrazione e dell’inclusione sociale attraverso numerosi servizi tra i quali sportello di ascolto per guidare ed orientare le famiglie all’assistenza sociale e previdenziale; consulenza psicologica; supporto scolastico; musicoterapia; arteterapia; pet therapy; terapia occupazionale; e ancora laboratori di teatro, creta e pittura, movimento e danza, estetica, orto e giardinaggio.

 

Per il sesto anno consecutivo “La Musica può fare” intende proporre al suo pubblico una giornata dedicata alla musica e all’arte più in generale, che ha come obiettivo principale l’aggregazione e la condivisione. Sette ore tra musica, giocoleria, performance teatrali, aree tematiche, area stands e mostre fotografiche e pittoriche per un’esperienza ogni volta unica e irripetibile.

 

Sul sito ufficiale del festival è possibile compilare il form per entrare a far parte dello staff, composto da tutti volontari,  e partecipare in prima persona alla costruzione della sesta edizione. Le persone potranno, tenendo conto delle proprie competenze e attitudini, potranno scegliere l’ambito di intervento più adatto a loro: http://lamusicapuofare.club33giri.it/entra-nello-staff/.

0 Comments

Leave a Comment

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register